Genesys

a short movie about an endless story

Il Film

Che cos’è?

E’ un cortometraggio documentaristico interamente girato in Sicilia. Il protagonista è il paesaggio, modellato dalla singolare storia geologica dell’isola.

Come funziona?

La parola chiave del film è “viaggio”:

Guardandosi intorno con gli occhi di un forestiero, immerso in territori nuovi da esplorare.

La musica diventa la linea guida per un’esperienza visiva attraverso la dimensione del tempo geologico.

Pensando alle rocce come frammenti delle ere, realizzi quanto sono importanti per la comprensione degli eventi passati, presenti e futuri.

 

L.E.E. Project capitolo #01

 

Perché la Sicilia?

La più grande isola nel mar Mediterraneo, ma allo stesso tempo un piccolo continente a sé: qui puoi trovare catene montuose, grandi pianure, colline ricche di colori, coste smeraldine, vulcani attivi, ma prima di tutto, il calore e l’accoglienza di casa.

Le locations sono solo alcuni dei tanti tesori naturalistici del territorio regionale, come l’Etna, le montagne delle Madonie, le isole Egadi e i fiumi Alcantara e Tiberio.

LOGOFERRA.png
international short film festivaOK.png

Premi:

 

La realtà ripresa attraverso le nuove tecnologie nel campo della cinematografia e del sound design, fondendo insieme Scienza e Arte.

La scienza è un filtro per la comprensione della realtà, tra i più potenti mezzi cognitivi che abbiamo a disposizione: col suo supporto, siamo stati capaci di grandi cose come costruire intere città, viaggiare fuori dall’atmosfera terrestre e connettere persone da tutto il mondo con un semplice click. 

Contemporaneamente all’innovazione tecnologica però, abbiamo incrementato anche l’impatto sull’ambiente. In quanto specie con la maggiore influenza nei confronti del pianeta, portiamo sulle spalle una grande responsabilità: La salvaguardia e la conservazione della Natura oltre che degli esseri viventi che abitano la Terra, noi inclusi. 

 

Il nostro obiettivo è quello di condividere con le persone conoscenze generali delle scienze di base tramite la realizzazione di prodotti audiovisivi, utilizzando nuovi metodi di comunicazione.

Il progetto corrente consiste di una serie di 3 documentari girati interamente in Sicilia.

 

Partendo dai principi generali delle scienze della terra, il primo contenuto della collana è incentrato sui processi geologici e sulla scala temporale in cui essi si verificano.

 

Questo caotico mondo primordiale costituirà le fondamenta per il secondo capitolo, che introdurrà la vita nei suoi principali aspetti, ponendo le basi per la teoria dell’evoluzione e della filogenesi, sui pilastri della Biogeografia e dell’Ecologia.

 

Per ultimo, il terzo prodotto narra le gesta dell’uomo, dalle prime tracce ritrovate negli insediamenti preistorici, un viaggio tra i resti di antiche culture, sino ad arrivare alle costruzioni e le attività altamente impattanti disseminate oggi per il paese, esplicando i cambiamenti nelle necessità, nelle abitudini e nella concezione della natura che la nostra specie ha sperimentato durante le epoche storiche.

Prossima Missione

Life

Three keywords:

, Evolution

, Ecology

 

La Teoria

E' semplice: batteri estremofili, muschi, polpi, api, scimmie, funghi querce, tutte le specie estinte e tuttora viventi, hanno avuto origine da un antenato comune. La chiave per decifrare il successo della vita è scritta all’interno del codice genetico: le capacità di riproduzione e adattamento. La continua lotta per la sopravvivenza ha spinto gli organismi a una continua differenziazione, portando spesso a competere e a cooperare tra loro.

L’Ambiente

Tracce di cellule procarioti rinvenute all’interno di sedimenti del Precambriano, datano indietro nel tempo le origini della vita a circa 4 Ganni (4x10^9 anni) fa. A quel tempo (ma probabilmente già da prima) la sopravvivenza era possibile unicamente in ambiente marino, a causa della composizione dell’atmosfera primordiale, mancante di ossigeno, ma ricca di mortali gas vulcanici e costantemente attraversata da raggi UV.

La vastità e omogeneità della Panthalassa, l’unico grande oceano che a quel tempo circondava le terre emerse, ha favorito la diffusione dei batteri anaerobi eterotrofi e autotrofi. Per milioni di anni i processi riduttivi indotti da questi ultimi, hanno immesso una quantità tale di ossigeno da saturare le acque marine, così da essere rilasciato anche in atmosfera. La comparsa degli organismi fotosintetici ha esponenzialmente aumentato la concentrazione di O2 nell'aria, permettendo la formazione dello strato di Ozono, fondamentale per schermare i raggi UV. Solamente dopo circa 3 Miliardi di anni dalla comparsa delle prime forme di vita le condizioni ambientali hanno permesso la colonizzazione delle terre emerse.

Gli Ecosistemi: le grandi città della natura

Sotto la pressione delle forze evolutive, la vita si è differenziata in una moltitudine di forme.

Territori al tempo mai popolati sono divenuti dei naturali laboratori per esperimenti genetici regolati dalle condizioni ambientali locali, la selezione naturale e le dinamiche di popolazione.

Gli organismi tendono ad aggregarsi creando delle reti di interazioni tra loro e l'ambiente circostante: foreste, radure e barriere coralline sono esempi di queste interazioni.

Studi ecologici sono essenziali per la comprensione della relazioni che sussistono tra la biosfera, l'atmosfera, la litosfera e l'idrosfera, ma ancora di più per valutare l'influenza dell'uomo sull'equilibrio naturale.

2019 © LIBRA - lifebeyondthecamera

 |

  • Bianco Instagram Icona
  • w-facebook